Franco è una musa

la notte

Gli uomini e le donne del giorno quando arrivano al lavoro salutano i colleghi, hanno fatto da poco colazione, hanno i vestiti appena stirati ed escono con il sole che già splende sopra le loro teste. Gli uomini e le donne del giorno lavorano in mezzo al fermento della città e del paese, vivono insieme […]

Ossesso

la notte

Tu non guardavi. Mentre cantavo avevi lo sguardo basso, solitario. Come se fossi solofra tutte queste altre voci di cui ti interessava poco e niente. O forse provavi anasconderti, da me, a cui avevi spassionatamente mandato un messaggio di auguripoco loquace. Dopo anni, volevi essere partecipe anche del mio ventunesimocompleanno. Mi hai chiesto un caffè […]

Piedi per terra

Stasera è il ticchettio della sveglia. Ieri lo sciacquone di Isa che sboccava dopo una serata. Quella prima ancora le voci di due ragazzi innamorati dal cortile. Domani chi lo sa. È arrivato a settantadue ore consecutive di veglia, un record anche per lui. Ha letto da qualche parte che dopo tre giorni senza sonno […]

Solo di notte

la notte

Era stata sua figlia, quella grande, a spiegargli che al mondo esistono due tipi di mestiere. C’è il mestiere giusto, quello per cui non serve abbassare la testa o giustificarsi quando capita di parlarne con uno sconosciuto. Rientrano nella categoria: insegnante, medico, avvocato, giurista, impiegato, commesso, ottico e maresciallo. Segue poi un secondo gruppo di […]

Lo sfregiato

la notte

2022, giorno dell’assunzione della Santa Vergine Maria. Arturo Giacometti, pantaloni cachi, k-way da velista, bermuda sporco di senape e moschettone al pantalone si trovava a passare da Monaco, Baviera. Lui e i suoi amici alla fine di un inter-rail che li aveva portati anche negli angoli più remoti dei paesi europei, avevano deciso di sostare […]

Codice bianco

la notte

Dalle sei e mezza-sette a Chirurgia 2 passa di tutto.Non basta la schiena che è a pezzi, i fianchi sono a pezzi pure quelli, anche il viavai tutta notte ti devi beccare, ma ha il suo bello coi pazzi che ci sono in giro. Quando c’è un po’ di cagnara vado a vedere. L’altro ieri […]

Spero che questa lettera ti trovi bene

la notte

A volte agli esseri umani basta restare seduti in un posto per provare dolore. L’ha scritto David Foster Wallace e penso sia vero, soprattutto di notte. Io l’ho sempre temuta, per la sua capacità di fare da cassa di risonanza alle mie emozioni, di scolpire idoli modellando in modo ingannevole la materia sbiadita e informe […]